Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Il criceto parlante

Una rivista online in continua evoluzione.


Mobile porta TV: guida alla scelta

Pubblicato da Laura su 19 Luglio 2011, 16:22pm

Tags: #Guide all'acquisto

drill-machine-macro-on-big-plasma.jpgCon la quasi totale scomparsa dei grossi televisori a tubo catodico in favore di LCD e plasma, anche i supporti sono cambiati e la scelta notevolmente ampliata; a questo si deve aggiungere che ormai difficilmente, anche per la metratura delle case, si tende a realizzare un arredamento in cui il vano TV sia compresso e strettamente legato al resto del mobile perciò, scegliere un mobile TV può rivelarsi “arduo”.

Una scelta di "stile"

Prima di prendere una decisione tuttavia si dovranno prendere in considerazione le caratteristiche del televisore che il mobile dovrà ospitare; peso, altezza, larghezza e profondità non possono non essere valutati poiché se alcuni mobili, soprattutto in legno massello dallo stile classico, hanno una buona resistenza, questo non è altrettanto vero per molti moderni porta TV e, nelle case dove ancora “sopravvivono” televisori a tubo catodico dal peso e dalla profondità non indifferenti, questo deve essere assolutamente considerato.

Valutate le precedenti caratteristiche si potrà iniziare la ricerca, con un occhio di riguardo all’arredamento in cui lo si vorrà inserire; a meno di non voler tentare delle sperimentazioni azzardate (che potrebbero tuttavia sortire un effetto piacevole), si dovrà scegliere e integrare un mobile TV dallo stile simile al resto dell’arredo.

Per chi dispone di un arredamento moderno la scelta è generalmente più vasta poiché si parte da semplici carrelli o mobili stilizzati “da terra” oppure da “appendere” al muro e si arriva sino a veri e propri mobili componibili porta TV, alcuni con supporti girevoli; in base allo spazio disponibile si potrà operare una scelta, nel caso in cui sia ridotto sarà difficile potervi incastonare una base ampia con ante e cassetti. Allo stesso modo, se in casa fossero presenti bambini piccoli, l’ideale sarebbe evitare carrelli porta TV con rotelle che potrebbero essere accidentalmente spostati e divenire pericolosi e prediligere invece modelli stabili che consentano di nascondere i cavi evitando di lasciarli alla loro mercé.My-cat-watching-himself-when-he-was-a-kitten-.jpg

L'importanza degli optional

In base a ciò che andrà posato oltre al televisore ci si potrà orientare su modelli più complessi e a più ripiani; in commercio esistono infatti mobili che posseggono spazi studiati per poter aggiungere anche lettori DVD, console come PSP, Nintendo Wii o Xbox ma anche, eventualmente, decoder, DVD, VHS, giochi e lateralmente le casse audio. La scelta di un componibile in questo caso apre a numerose opzioni poiché è possibile unire un mobile per hifi a quello per il televisore, prevedere ante piene, in vetro trasparente o zigrinato, ante scorrevoli per nascondere, oppure nessuna anta per lasciare tutto a vista.

Ciatti, Prandini, Calligaris offrono modelli dal design moderno, "stiloso" e raffinato in legno, cristallo, alluminio e altri materiali, perfetti per ogni arredamento ed ogni esigenza.

Commenta il post

Archivi blog

Social networks

Post recenti