Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Il criceto parlante

Una rivista online in continua evoluzione.


Mitsubishi: storia della casa produttrice di auto

Pubblicato da Laura su 8 Maggio 2012, 06:40am

Tags: #Motori

2006-present-Mitsubishi-Endeavor-photographed.jpgLa Mitsubishi Motors Corporation inizia una “reale” produzione di automobili solo nel 1917, prima di allora, le poche vetture realizzate dalla casa non giustificavano un investimento economico sostanzioso.

Dalla nascita agli anni '70

Nel 1917 Koyata Iwasaki decise di promuovere lo sviluppo del modello “A”, nelle ipotesi doveva trattarsi di un veicolo non per tutti ma riservato ad agenti governativi e dirigenti così, a Kobe, vennero prodotti alcuni esemplari di questa vettura che poteva ospitare 7 passeggeri, era dotata di un motore a benzina da 2.800 cc e sviluppava 35CV.

Nel 1932 si avviò la produzione di autobus, il “Bus B46”, lungo 7 metri e largo 2,19 divenne il più potente e grande veicolo del genere mai prodotto in Giappone e nel tempo divenne la base su cui costruire i modelli futuri; nel 1931 i progettisti della casa svilupparono il 450AD, primo motore diesel a iniezione diretta da destinare ai veicoli giapponesi.

Nel 1934 il prototipo della PX-33 gettò le basi per la nascita della Mistsubishi 4x4 mentre solo nel dopo guerra, con la produzione dello scooter Silver Pingeon C-10 (uscirà di produzione nel 1965 dopo aver immesso sul mercato ben 463.000 esemplari) e del motocarro Mizushima si riuscì a innalzare la popolarità della casa automobilistica.

Nel 1952 l’accordo con Willys Overland Motors permise a Mitsubishi l’importazione di alcuni modelli di jeep per l’assemblaggio e il successivo avviamento della costruzione del modello CJ3B con motore Hurricane; dopo il piccolo “Leo” venne lanciata la “500”, berlina immessa sul mercato nel 1960: economica, dotata di trazione posteriore, sospensioni indipendenti sulle ruote, telaio monoscocca, perfetta per 4 persone, venne illuminata dalle luci della ribalta nel 1962 vincendo il Gran Premio di Macau.

Sono del 1962 la “Minica” e la prima “Colt”: sportiva, potente e spaziosa si propone in seguito con alcune “variazioni” nei modelli 800 (motore a 2 tempi, 3 cilindri e frontale basso), 1000, 1000F, 1100 (dotata di riscaldamento, tergicristalli, motore KE44, 1100 cc, 58CV) e 1500.

La "Mitsubishi Motors Corporation"

Nel 1970 nasce ufficialmente la Mitsubishi Motors Corporation, nel 1971 inizia l’esportazione negli USA, nel 1975 in Europa e nel 1979 in Italia; ecco quindi la nuova Colt, il furgoncino L300, il restyling della Galant (con dispositivi a risparmio energetico e automatici), la Lancer e, nel 1982 il Pajero, esempio di tecnologia avanzata.

Iniziano collaborazioni con Chrysler e Volvo, negli anni ’90 arrivano il 3000GT con Whole Wheel Control, la Colt con motore DOHC e la Sigma con tecnologia INVECS; nel ’96 la collaborazione con Pininfarina porta alla nascita della “Pinin” e si introduce il motore a benzina a iniezione diretta GDI; dal 2001 la collaborazione con DaimlerCrysler ha permesso di raggiungere standard qualitativi estremamente elevati e realizzare veicoli innovativi.

Commenta il post

Archivi blog

Social networks

Post recenti